N+39 091 8348774minfo@casaleborgia.it
Italian (IT)English (UK)

Santo Stefano Quisquina

Santo Stefano Quisquina prende il nome dalla parola greca "stèfanos" (corona) e dalla parola araba "coschin" (oscurità), che descrivevano bene la struttura del paese, "incoronato" dai monti Sicani e attiguo ai fitti boschi delle riserve.

Solo in seguito si decise di consacrare il paese a Santo Stefano.
È un paese di quasi 5.000 abitanti, famoso per le sue chiesette dal ricco patrimonio artistico. Particolarmente noto è l'Eremo di Santa Rosalia, sorto nel luogo in cui Santa Rosalia (stando a quanto si narra) soggiornò per dodici anni, prima di trasferirsi a Palermo, su Monte Pellegrino.

Da visitare le numerose chiese. La Chiesa Madre, originariamente dedicata a San Nicola, è una tappa fondamentale così come la Chiesa di San Francesco di Sales con le sue tele e i suoi stucchi. Molto suggestivo è il panorama visibile dalla chiesa di San Calogero, costruita sulla cima del monte omonimo.
Gli amanti della natura possono visitare la Riserva Naturale Orientata "Monte Cammarata". Il monte è presenta una grande varietà di marmi dal bianco crema al grigio azzurrino. La flora e la fauna sono rimaste incontaminate. Le rocce del Monte Cammarata sono di natura calcarea e, proprio per questo fattore, le rocce erose presentano gole e strapiombi da fotografare.
Un'esperienza veramente emozionante, a soli 34 chilometri da Palazzo Adriano.